Salvadori Arte - Fonderia d'Arte in Toscana

ABOUT

La fonderia artistica Salvadori Arte realizza opere in leghe non ferrose, come bronzo, ottone, alluminio, bronzo bianco, bronzo giallo e in leghe ferrose come ghisa ed acciaio inox, con il metodo della "cera persa" lo stesso che hanno utilizzato, nel corso dei millenni, prima gli egizi, poi i greci, gli etruschi e i romani.

 

Lo Zeus di Atene, i cavalli di S. Marco a Venezia, il Marco Aurelio del Campidoglio a Roma, le grandi sculture del Rinascimento, sono state realizzate con la stessa tecnica, che, nel tempo, non ha praticamente subito modifiche. 

Consiste nel rivestire di cera, successivamente modellata, un supporto di terra refrattaria; un secondo spessore di terra viene applicato sulla cera, che viene così a trovarsi imprigionata dentro due masse.

Scaldando fortemente l'involucro così ottenuto, la cera fonde ed esce liquida dagli sfiatatoi appositamente praticati. 

Nel sottile vuoto lasciato dalla cera, di solito pochi millimetri, viene colata la lega liquida, che raffreddando ed indurendo, dà la fusione.

La lega bronzea più frequente è composta di rame e stagno. 

Essa permette di ottenere uno strato sottile ed uniforme.

A fusione avvenuta si procede a liberare la scultura dalle molte colate esterne ed a rifinire e cesellare le superfici.

Infine, attraverso varie ossidazioni e trattamenti termici, viene data al bronzo la patina desiderata.

 

La Salvadori Arte è l'ultima erede della grande tradizione metallurgica Pistoiese che risalendo all'XI, secolo, è arrivata al massimo splendore nei decenni iniziali del '900 quando si trovarono ad operare le fonderie Lippi e Michelucci.

 

La fonderia realizza opere per i più importanti scultori italiani e stranieri tra cui Roberto BARNI, Luigi ONTANI, Claudio PARMIGGIANI, Mario MERZ, Steven COX, Jorio VIVARELLI, Igor MITORAJ, Mark KOSTABI, Beverly PEPPER, Ilya KABAKOV, Leonid SOKOV, Grisha BRUSKIN, Umberto MASTROIANNI, Pericle FAZZINI, Domenico PALADINO, Daniel SPOERRI, Antonio MANZI, Robert MORRIS, Bino BINI, Fernando BOTERO, Giuliano VANGI, Edoardo BRUNO, Mario CEROLI, Pawel ALTHAMER, Alexander KOSOLOAPOV, Caleb O'CONNOR e tanti altri.

Alcune sue fusioni sono ospitate nei più famosi musei e collezioni d'arte del mondo, nonché in innumerevoli piazze e giardini delle città d'arte.

Riflessioni sulla scultura 

"Per fortuna nessuno - diciamo a Parigi o a New York -ha commesso l’inesattezza di  sperimentare una scultura pura, che prescinda dalla visione e che si limiti ai piaceri tattili dello spigoloso, del rugoso, del vitreo, del metallico, del liscio, del convesso, del concavo e dello scabro. Un’opera scultorea è notoriamente visuale e quasi si potrebbe dire infinita, poiché possiamo contemplarla da angolazioni quasi infinite. Nel caso delle effigi equestri, raggiunge l’epopea.

In questo momento ricordo il Gattamelata e il Colleoni, quei due bronzi che si guardano dai confini di Padova e Venezia.

Ricordo in una piazza del Sud la statua di Lee, gli occhi rivolti verso il Nord.

Ricordo di aver toccato un petalo del fiore di loto su cui è seduto il Budda di Nara, alto e terribile.

Ricordo di aver toccato la Sfinge, che Erodoto vide e definì, carica di Sahara e di tempo.

Ricordo le grandi forme di Henry Moore, che stanno per diventare umane, e che non perdono la loro magia.

Ricordo infantilmente due leoni vittoriani di marmo, ai piedi di una scala di marmo, che giocano con serpenti nella sala di una stazione ferroviaria.

Le sculture sono corpi tra i corpi, sagome foranee che l’invenzione degli uomini cala tra gli altri che popolano lo spazio e la cui immagine, secondo l’idealismo, può essere lo spazio.

Curiosamente il suo carattere materiale accentua il suo carattere fantastico.

Ogni statua è un Gòlem.

Gli psicoanalisti hanno divulgato un gioco di società, che consiste nel chiedere ad ogni persona che cosa gli suggerisce una data parola.

Lascio scritto qui ciò che mi suggerisce la parola scultura."

 

Jorge Luis Borges

Dove Siamo Where we are
Richiesta Informazioni Request Information

SALVADORI ARTE srl

 

Via Salvatore di Giacomo, 89

Zona industriale S. Agostino - 51100 Pistoia - ITALY
Tel +39.0573.935022 Fax +39.0573.532862 

  • Black Icon Instagram
  • Nero Facebook Icon
  • Nero Twitter Icon
  • Black Icon Pinterest
  • Black Icon Tumblr

© 2013 by SALVADORI ARTE SRL 

P.IVA IT01268070479

Iscr. reg. imprese Pistoia REA: PT - 131701

Capitale Sociale € 52.000 interamente versato

realizzazione siti MoltoChic Makerting&C